Come ci cambia l’amore

Due tipi di problemi che anche tu incontri nella vita
25 luglio 2016
Quando senti odore di sconfitta, pensa alle foglie!
10 ottobre 2016

Voglio condividere una tra le mie poesie preferite, una poesia che parla d’ammmmore, ma per contrasto.

Parla di quello che l’amore ci fa diventare e di come cambia ogni cosa, di come ci priva dei significati delle più piccole cose quotidiane, per rivestirli con significati suoi.

L’amore, non solo quello per un partner, davvero ci contamina e muove tutte le cose (qualcuno diceva “che move il sole e l’altre stelle”), per questo a volte può anche spaventarci molto, possiamo passare la vita a evitarlo per sfuggire alle sue conseguenze, oppure possiamo passare la vita a inseguirlo, pensando che in sua assenza ci si possa limitare giusto a sopravvivere e che nulla altro possa illuminare i nostri sguardi e farci sentire così vivi. Eppure dobbiamo molto ai nostri non-amori

Qui sotto vi faccio leggere cosa ne pensa Wislawa Szymborska nella sua poesia, ma, piccolo spoiler, i miei versi preferiti parlano di concerti e cattedrali… e se me lo chiedi ti spiegherò il perchè nei commenti, e il tuo? Se ti va di condividerlo sono curiosa!

Devo molto
a quelli che non amo.

Il sollievo con cui accetto
che siano più vicini a un altro.

La gioia di non essere io
il lupo dei loro agnelli.

Mi sento in pace con loro
e in libertà con loro,
e questo l’amore non può darlo,
né riesce a toglierlo.

Non li aspetto
dalla porta alla finestra.
Paziente
quasi come una meridiana,
capisco
ciò che l’amore non capisce,
perdono
ciò che l’amore mai perdonerebbe.

Da un incontro a una lettera
passa non un’eternità,
ma solo qualche giorno o settimana.

I viaggi con loro vanno sempre bene,
i concerti sono ascoltati fino in fondo,
le cattedrali visitate,
i paesaggi nitidi.

E quando ci separano
sette monti e fiumi,
sono monti e fiumi
che trovi sui ogni atlante.

È merito loro
se vivo in tre dimensioni,
in uno spazio non lirico e non retorico,
con un orizzonte vero, perché mobile.

Loro stessi non sanno
quanto portano nelle mani vuote.

“Non devo loro nulla” –
direbbe l’amore
sulla questione aperta.

Dr. ssa Veronica Mormina Psicologa
Dr. ssa Veronica Mormina Psicologa

Aiuto adolescenti, adulti e coppie a costruire percorsi verso i loro obiettivi e il loro benessere. Insieme tracciamo la posizione di partenza, la direzione e il tragitto verso la meta.

2 Comments

  1. phlomis68 ha detto:

    Molto bella questa poesia che parla d’amore per contrasto. Eppure l’amore perdona tutto tranne una cosa… che l’altro non ci sia… e non parlo di un partner, io parlo di un amico caro che per me era come un figlio….

  2. Cara phlomis effettivamente a volte e non è facile comprendere certe scelte e il perdono ha bisogno di comprensione. Spero che le delusioni lascino presto spazio agli affetti, intanto un abbraccio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *