Io i consigli non li so dare, davvero.

impostare la tua vita
Quale modello di timeline usi per impostare la tua vita?
3 luglio 2018
sentire meno sola
4 libri leggeri che ti faranno sentire meno sola nelle sventure
26 settembre 2018
consigli e consulenze in ambito psicologico

Nell’ultima Lettera Alternativa raccontavo che, in mezzo alle mail con richieste di consulenza, ogni tanto ricevo messaggi con delle richieste che suonano più come richieste di consigli. Cerco di rispondere a tutti, prima o poi, ma sono certa di deludere o disilludere di molto le attese di queste persone.

Devo ammetterlo: come professionista, io i consigli non li so dare!

 

Consigli e consulenze

 

In italiano entrambe queste parole  derivano dalla stessa radice latina, consulere che vuol dire consultare. Nei fatti però sono due cose molto differenti.

 

Un consiglio è un suggerimento e attinge a un sapere personale, mediato dalla propria esperienza individuale e dall’elaborazione che se ne è fatta.
Il consiglio è una risposta. Suggerita, ma pur sempre una risposta.

 

Una consulenza è prima di tutto l’analisi di una domanda, tradotta, ampliata e definita con strumenti professionali. Nel caso di tematiche psicologiche (intrapersonali e interpersonali) gli strumenti sono le teorie di riferimento, gli studi scientifici, i paradigmi epistemologici e, di conseguenza, le tecniche del colloquio e gli strumenti diagnostici e di elaborazione.

 

Le tecniche che prescindono da basi teoriche scientifiche sono semplicemente fuffa e in giro si sprecano le proposte di questo genere di consigli travestiti da consulenza.

 

 

Tornando alla differenza tra consigli e consulenze, per capirci: la commessa di Kiko ti dà un consiglio, la make-up artist, a una lezione di trucco correttivo personalizzato, ti fa una consulenza!

Ma, per capire ancora meglio: se hai la pelle arrossata: la tua farmacista ti dà un consiglio, seppur consapevole e basato su conoscenze professionali, ma pur sempre un consiglio, la dermatologa invece ti fa una consulenza. Semplice, no?

 

 

Consigli e consulenze in ambito psicologico

 

Ecco, quindi anche sulle questioni personali, affettive, emotive, relazionali, ecc. gli amici, i parenti, i colleghi, ecc. danno dei consigli (magari ottimi e azzeccati!).

Una professionista ti fa una consulenza e, prima di farti intravedere una soluzione o una chiave di volta per il tuo dilemma, ha bisogno di scandagliare più a fondo il quesito.

Prima di accompagnarti verso la ricerca di risposte, vorrà aiutarti a lavorare sulle domande e per farlo, tutelandoti, userà il suo bagaglio di conoscenze professionali, non personali.

Nel caso di una psicologa hai la certezza che sia così perché è il codice deontologico che vieta questo possibile rischio negli articoli 3 e 4.

Per gli psicologi, professionisti iscritti all’ordine, la professionalità è un obbligo (anche di legge), non un plus!

 

Attingere a un bagaglio professionale” vuol dire attingere a conoscenze e strumenti di una intera comunità (scientifica), non al bagaglio personale del singolo.

Sottolineo “comunità scientifica” perché non basta che una teoria sia diffusa, deve essere validata! Ecco perché consigli e consulenze non sono interscambiabili né equivalenti.

 

Diffida quindi dalle risposte facili, dalle “consulenze” basate su teorie personali, seppur condivise da molti e diffuse, ma che non hanno nulla di scientificamente fondato e non sono mai state validate.

Infine, per tornare a me, io i consigli li so dare solo agli amici e ai parenti, a tutti coloro con cui non è possibile un rapporto professionale (anche questo lo dice il codice deontologico, all’articolo 28).

E sai perché non potrei fare consulenza ad amici o parenti?

Perché fanno inevitabilmente parte della mia sfera personale e non si possono sfrattare da lì, quindi da quella prospettiva personale che rende impossibile la consulenza professionale e psicologica, così come te l’ho spiegata.

 

 

 


Restiamo in contatto?

 

 

 Lettera Alternativa

 

La newsletter dove ogni mese ti regalo aneddoti, anteprime di iniziative e, soprattutto, ispirazioni per il tuo benessere

Inscrivendoti potrai scaricare gratuitamente 6 Passi alla meta,
la guida pratica per creare sentieri dove non ci sono

 





Le InventaStrade

 

Per un confronto più diretto vieni nel nostro club, riservato alle donne interessate ai temi della crescita, del benessere e del mondo femminile in chiave psicologica. Donne che la propria strada se la creano.

Trovi ispirazioni, contenuti utili e compagnia per il tuo viaggio più bello: quello alla scoperta di te stessa.


 

 

 

 

 


 

 

Dr. ssa Veronica Mormina Psicologa
Dr. ssa Veronica Mormina Psicologa
Aiuto adolescenti, adulti e coppie a costruire percorsi verso i loro obiettivi e il loro benessere. Insieme tracciamo la posizione di partenza, la direzione e il tragitto verso la meta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.